domenica 3 giugno 2012

Esercizi di motricità fine: Telai da tessitura montessoriani

Prima un piccolo sfogo... qualche giorno fa c'è stato il colloquio con le maestre della scuola dell'infanzia di OvettoK, ci hanno detto come procede il suo percorso scolastico, quali sono i suoi punti di forza. Io ho parlato di quelle che riscontro come difficoltà e cioè la motricità, ho spiegato che a casa non è sempre facile fare attività specifiche per aiutarlo, il mio lavoro, la casa da pulire, (insomma i doveri di tutte le mamme lavoratrici), il fatto che non sempre accetta di svolgere attività strutturate (ecco perchè mi ingegno a trovarne di accattivanti), ho ri-chiesto se era possibile inserirlo nei laboratori pomeridiani insieme ai cinquenni, mi è stato risposto che non è possibile, vabbè me l'aspettavo; ho chiesto se nelle attività del mattino potevano privilegiare, almeno con lui, questo aspetto dell'attività didattica, che è uno degli obiettivi imprescindibili della scuola dell'infanzia, inoltre ho fatto presente che sono a conoscenza del fatto che a giugno il numero dei frequentanti diminuisce. Risposta: a giugno non si fanno più attività, portano i bambini a giocare in giardino e che quindi non è fattibile andare incontro ala mia richiesta. Ma che cavolo di discorso è!!??!! Capisco che i bambini siano più stanchi, ma si possono fare attività creative e/o manipolative e/o giochi finalizzati all'acquisizione di abilità.... insomma li porti fuori a giocare con ghiaia, scivoli e casette e voi chiacchierate!!!!!!!

Ok adesso parliamo dell'importanza del controllo del gesto, per giungere ad attività di motricità fine e di grafomotricità, rivolte all'acquisizione della scrittura e all'organizzazione visuo-spaziale.
Su molti blog e siti ho visto lavori, preparati o acquistati, con i telai da tessitura montessoriani ed ho pensato che potrebbero essere utili ad OvettoK.

Abbiamo preso i cartoni delle pizze, la parte superiore di solito rimane pulita, ho disegnato una tartaruga e una pecora
 li ho ritagliati con le forbici e con la bucatrice ho forato il contorno
 Ovetto ha colorato le sagome con i pennarelli
 e poi si è divertito ad infilare i lacci
 infila e sfila...
... sfila e infila
 persino il mostriciattolo sul pigiama vorrebbe giocare con la pecorella... :)

sabato 2 giugno 2012

Il ricordo di un momento magico

17 maggio, notte, mi alzo per andare a bere un sorso d'acqua e faccio una capatina in camera dei cioccopupetti, per controllare che sia tutto ok.
Mi avvicino al letto di OvettoK e vedo che è vuoto, con lo stordimento notturno stile zombi in cerca di acqua, il mio primo pensiero è: -Sta a vedere che è andato nel lettone...no, arrivo da lì non c'era...-, guardo nel letto di Gianduiotta e mi trovo davanti questa scena:

ho preso la macchina foto, ho acceso la luce e ho scattato, che dire, me li sarei mangiati di baci e coccole!!! Ho spento la luce, ho riportato OvettoK nel suo letto e sono tornata nel mio.
La mattina ho chiesto perchè e la risposta è stata: -Ci vogliamo bene!!!- E che domando a fare, la risposta era scontata no!?? Questo è il momento magico dei cioccopupetti!!!

Con questo post partecipo all'iniziativa "Il ricordo di un momento magico" promossa da Momenti magici Johnson's Baby.Fateci un salto!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...